parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Camillo Boito, Il maestro di setticlavio, 1891

concordanze di «ancora»

nautoretestoannoconcordanza
1
1891
in quegli anni aveva ancora luogo attorno alla piazza
2
1891
cantava da tenore; e ancora, socchiudendo appena le labbra
3
1891
mentre il tenore era ancora a letto. ¶ "Mi occorrono
4
1891
fatali inganni ed agli ancora più fatali sopori della
5
1891
parlava sfacciatamente di ardori ancora vaghi ed oramai irresistibili
6
1891
la quale non conosceva ancora la vita. L'istinto
7
1891
giorni dell'anno. Mancano ancora cinque mesi". ¶ "Mi tempestano
8
1891
anzi desiderò di accompagnare ancora una volta sul pianoforte
9
1891
qua ora là. Poi ancora scoppiavano e crepitavano i
10
1891
della marinaresca, le quali ancora gli ronzavano nelle orecchie
11
1891
e stava per discendere ancora nell'orto in preda
12
1891
disse nulla; solo insistette ancora più per andare, finché
13
1891
febbrile impazienza alla cantoria ancora deserta. Poi, fantasticando, girava
14
1891
voglia!". ¶ Alzava lo sguardo ancora più, fino ai simboli
15
1891
bassi. Non si vedeva ancora la testa baldanzosa di
16
1891
maestro". ¶ "Morto?". ¶ "Poveretto, era ancora giovine!". ¶ "Quanti anni poteva
17
1891
Gonnelle, sì davvero! Ditemi ancora: se ne andò solo
18
1891
Chi sa? C'è ancora tempo". ¶ "Tempo a che
19
1891
caparbio; ma quando diventerai ancora più vecchio, quando giungerai
20
1891
dove le finestre mostrano ancora i loro vetri tondi
21
1891
che si sentiva ridere ancora sulle scale e in
22
1891
delle occhiate assassine. ¶ Adesso ancora mi diverto a cercare
23
1891
sangue. I muri portano ancora, quasi cancellati dal tempo
24
1891
paese, e più giù ancora il ponte ed una
25
1891
mai. Le case, brune, ancora bagnate, hanno de' bizzarri
26
1891
amante mio, che amavo ancora più della chitarra, me
27
1891
che io non avevo ancora veduto, ordinava di bruciare
28
1891
nemico, quand'egli è ancora quasi impercettibile: tutto sta
29
1891
del Santo mi seguisse ancora tenace, torvo, implacabile. Gelai
30
1891
acqua, i remi fanno ancora sgocciolare oro fuso. I
31
1891
Il taccuino ci dà ancora queste righe sgorbiate una
32
1891
i pittori non hanno ancora celebrato. Nel primo i
33
1891
ciò che intendeva e ancora più in ciò che
34
1891
le ondette larghe, lente, ancora graziose e leggermente azzurrognole
35
1891
mare. Alcuni bagnanti stanno ancora in acqua presso la
36
1891
pigliava una tinta brunetta ancora cilestra, qua e là
37
1891
potevo la vista, fissavo ancora quelle due vele lontane