parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Alessandro Baricco, Castelli di rabbia, 1991

concordanze di «cose»

nautoretestoannoconcordanza
1
1991
da viaggio, soldi, testamenti, cose così, faceva e disfaceva
2
1991
d’argento. Tutte queste cose e il volto di
3
1991
che tra tutte le cose che poi finiscono per
4
1991
è l’ultima delle cose che rattristano questi miei
5
1991
stabilire tra le due cose un nesso sufficientemente sensato
6
1991
sono le schifezze? ¶ – Sono cose che nella vita non
7
1991
torto – il numero di cose che occorreva imparare per
8
1991
via che imparava le cose, se le scriveva avrebbe
9
1991
un completo catalogo delle cose da sapere, consultabile in
10
1991
buon risultato annotare le cose principali. Potresti scegliere una
11
1991
potresti arrivare a tremilaseicentocinquantatré cose imparate. Sarebbe già una
12
1991
base. Una di quelle cose che ti fa svegliare
13
1991
metodologico della scienza. ¶ 1. Le cose – scriverle per non dimenticarle
14
1991
quando finirà il mondo. Cose così. ¶ – Pehnt è strambo
15
1991
realtà il sottotenente, quelle cose, non le aveva mai
16
1991
corsa incondizionata dentro alle cose, tutto un protocollo vertiginoso
17
1991
di oggetti, polvere di cose – questo doveva essere piacere
18
1991
a migliaia di altre cose, cappelli, animali, ambizioni, valigie
19
1991
a quelle migliaia di cose che già sollevavano da
20
1991
e... ¶ – Non complichiamo le cose, okay? Lo farò io
21
1991
e... ¶ – Non complichiamo le cose, okay? Lo farò io
22
1991
non bisogna confondere le cose. Come le ho spiegato
23
1991
capisco molto di queste cose... sa cosa diceva il
24
1991
questa, per fare certe cose, le sembrerà ridicolo tutto
25
1991
per sapere tutte le cose... io gliel’ho detto
26
1991
è stato così... le cose che si sanno sono
27
1991
si sanno sono le cose normali, o le cose
28
1991
cose normali, o le cose brutte, ma poi ci
29
1991
sempre un nome le cose che fanno paura”, “Cosa
30
1991
passavano negli occhi, le cose, in fila, una dopo
31
1991
la meraviglia. C’erano cose che uno qualunque avrebbe
32
1991
per Mormy, quelle stesse cose erano prodigi, esplodevano come
33
1991
meravigliose – e mozziconi di cose perdute, cancellate, mai arrivate
34
1991
si toccano così tante cose... è come se ci
35
1991
fronte all’altra. ¶ Accadevano cose orrende, alle volte. Per
36
1991
faremo poi tutte le cose per bene un’altra
37
1991
fornaci e mille altre cose che sapeva lui. Il
38
1991
non è che le cose vadano benissimo, forse bisognerebbe
39
1991
Dann, tu fai delle cose, tante cose, e ne
40
1991
fai delle cose, tante cose, e ne immagini ancora
41
1991
dovessero passare tutte quelle cose, in processione, prima che
42
1991
assoluta stupidità delle due cose lo tranquillizzava. Il solo
43
1991
l’inchiostro nero, due cose: lo schizzo di una
44
1991
del genio, per queste cose, lui... ¶ – Vuole dire che
45
1991
e con mille altre cose. Riabbassa la testa sul
46
1991
per noi, le cambiava, cose così, ma... erano sempre
47
1991
tutta la storia... certe cose potevano venire in mente
48
1991
a vedere quella stranezza... cose così non si sentono
49
1991
crema, era pieno di cose del genere quando si
50
1991
bisogno di spiegarle, queste cose, alla gente. La gente
51
1991
cavalli, battaglie di navi, cose di acrobati, di elefanti
52
1991
di minuti quintali di cose. Da fuori il Crystal
53
1991
sporti sul cornicione delle cose, a cercare l’impossibile
54
1991
E così guardiamo le cose, e questo ci basta
55
1991
abbraccio. ¶ Pehnt, assicuratore. ¶ 4 ¶ Accadono cose che sono come domande
56
1991
era una di quelle cose lì. ¶ Quando il signor
57
1991
quasi tutto. Ma alcune cose erano vere. E bellissime
58
1991
non dimenticherò mai due cose: le sue labbra, e
59
1991
Quando parti? ¶ – Domani. ¶ Accadono cose che sono come domande
60
1991
commiato da tutte quelle cose, con la curiosa sensazione
61
1991
qui? Posso fare molte cose e non sarò di
62
1991
che avete toccato, le cose che avete visto e
63
1991
rispondergli un sacco di cose, la vedova Abegg. Ma
64
1991
e mi disse due cose: Tu sei troppo bella
65
1991
tante, ma solo due cose sono riuscite a mettermi