parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Camillo Boito, Il maestro di setticlavio, 1891

concordanze di «di»

nautoretestoannoconcordanza
1
1891
la tonica nella chiave di Do?". ¶ "Il Do". ¶ "Mi
2
1891
la tonica nella chiave di Re?". ¶ "Re". ¶ "Niente affatto
3
1891
subito. Faccia il salto di terza". ¶ "Re Fa". ¶ "È
4
1891
minore". ¶ "Minore nella chiave di Do e maggiore in
5
1891
e maggiore in quella di Re". ¶ "E Do Mi
6
1891
Do Mi?". ¶ "Nella chiave di Re è minore". ¶ "Oh
7
1891
si era alzata, umida di sudore, e al braccio
8
1891
sudore, e al braccio di Mirate, girando nei pergolati
9
1891
stati i bagliori, che di quando in quando guizzavano
10
1891
lumi oltre il muro di cinta facevano sembrare più
11
1891
ove non pareva più di essere accanto a Venezia
12
1891
essere accanto a Venezia, di vivere nella realtà di
13
1891
di vivere nella realtà di questo mondo. Un gatto
14
1891
sostituito il rosso acceso di prima, tornò alla tavola
15
1891
senza una certa curiosità di sapere ove si fossero
16
1891
Avevano anzi cercato, invano, di scovarli. ¶ Il battello con
17
1891
e il grande felze di verdura e la Maria
18
1891
fra poche barche piene di donne e d'uomini
19
1891
accendeva l'ultimo moccolo di fuoco di bengala. Passando
20
1891
ultimo moccolo di fuoco di bengala. Passando sotto un
21
1891
che non si ricordava di avere provato mai. Era
22
1891
aveva preso la risoluzione di tornare a vestirsi; era
23
1891
sorcione finì per tentare di rodergli le pantofole, ricamate
24
1891
suo maestro, finita etica di vent'anni, in memoria
25
1891
una marcia funebre. Cercò di rammentarsela; provava, riprovava; i
26
1891
del canto sì; poi di nuovo s'annebbiava la
27
1891
cadenza. Ma a forza di studiare, la marcia tornò
28
1891
compiacenza, quasi una sensazione di gioia. ¶ Una barca, che
29
1891
passava con gravi tonfi di remi e strepiti di
30
1891
di remi e strepiti di gente avvinazzata, destò il
31
1891
la vita, perché manca di madre e di padre
32
1891
manca di madre e di padre, e perché l
33
1891
Quei giovinastri, quello scavezzacollo di Mirate, quella testa bislacca
34
1891
lasciano quieto". ¶ Si alzò di nuovo; andò di nuovo
35
1891
alzò di nuovo; andò di nuovo al balcone, ove
36
1891
come aveva sconvolto quelli di Nene; guardò le nubi
37
1891
Dio, che cosa succede di lei!" e stava per
38
1891
modestia e la calma di qualche settimana addietro. Per
39
1891
sotto un aspetto diverso di prima: la vita acquistava
40
1891
come conseguenze od eccessi di qualità belle e forti
41
1891
giustificazione nuova, una specie di nuova dignità e, quasi
42
1891
sentiva nemmeno il bisogno di parlarne a Mirate, quando
43
1891
le scale in punta di piedi, lentamente, origliando, apriva
44
1891
la prudenza aveva consigliato di ungere i cardini e
45
1891
chiosco circondato e coperto di rampicanti, e si metteva
46
1891
degli enormi topi, che di solito la facevano strillare
47
1891
solito la facevano strillare di ribrezzo. Udiva suonare le
48
1891
percorrere un buon tratto di Frezzeria. È un capriccio
49
1891
bocconcino da principe, decise di non affrontare da sé
50
1891
lo scandalo. ¶ "Si tratta di un'ora o due
51
1891
minuti". ¶ Allora Nene diventò, di botto, tanto pallida che
52
1891
dal nuovo tono minaccioso di quella voce, nella quale
53
1891
dal nuovo lampo iracondo di quegli occhi, in cui
54
1891
e Maria, la donna di servizio. Li tenne in
55
1891
cui verdura scendevano lampioncini di vari colori e lunghe
56
1891
colori e lunghe fettucce di carta rossa e turchina
57
1891
cuscini stretti e lunghi di stoffa fiorita, la quale
58
1891
lasciava uscire l'imbottitura di stoppa. Già vi stavano
59
1891
i cantanti, due suonatori di chitarra ed il compositore
60
1891
mentre echeggiavano i rintocchi di mezzanotte, si fermò alla
61
1891
pareva rassegnato, anzi desiderò di accompagnare ancora una volta
62
1891
dovette essere quasi alzata di peso. In pochi minuti
63
1891
d'incendio. I fuochi di bengala rossi gettavano fiamme
64
1891
ombre d'uomini e di remi, gigantesche, interminabili, passavano
65
1891
razzi, ricominciava la pioggia di scintille, ripigliavano i fuochi
66
1891
scintille, ripigliavano i fuochi di bengala bianchi e verdi
67
1891
facevano splendere ogni cosa di luce argentea, finché tornava
68
1891
con i demonii neri, di cui si scorgevano proiettati
69
1891
mano aperta, un profilo di testa, che occupava lo
70
1891
tetto, oppure degli intrecciamenti di masse informi e confuse
71
1891
Era una trasformazione sfolgoreggiante di forme, di tinte, di
72
1891
trasformazione sfolgoreggiante di forme, di tinte, di luci, in
73
1891
di forme, di tinte, di luci, in cui di
74
1891
di luci, in cui di quando in quando si
75
1891
si apriva uno squarcio di tenebre tanto fitte, che
76
1891
fitte, che si credeva di avere la repentina visione
77
1891
in basso il mistero di coteste macchie nerissime. ¶ Intanto
78
1891
posso, vendevano ogni sorta di roba, specialmente vino, liquori
79
1891
inzuccherati, e grandi mazzi di finocchio in seme. Il
80
1891
in seme. Il ponte di piatte scricchiolava sotto i
81
1891
Giudecca su quel brulicame di piccoli navigli, che si
82
1891
momenti si poteva credere di trovarsi nella frenesia degli
83
1891
si dimenavano furiosamente, minacciavano di saltare sopra le gondole
84
1891
dovette rizzarsi in punta di piedi sui dorso della
85
1891
quale andava a successioni di seste, si stringevano forte
86
1891
le due, avrebbe desiderato di tornare a casa, tanto
87
1891
Maria minacciava un po' di mal di stomaco per
88
1891
un po' di mal di stomaco per cagione del
89
1891
barca; ma una occhiata di Mirate ed un invito
90
1891
intorno a trecento svanziche, di cui un centinaio, poco
91
1891
nella fantasia la fisima di pagare un qualche acconto
92
1891
offrir loro un po' di cena sarebbe parsa una
93
1891
non sentendosi bene, pregò di essere lasciata in barca
94
1891
che formavano una serie di piccoli viali coperti, ove
95
1891
strette, stava un mondo di gente a cenare. L
96
1891
candele circondate da cartocci di vari colori, per proteggerle
97
1891
riconoscente, maestro, veramente riconoscentissimo di volermi istruire, e la
98
1891
e la pregherò anzi di farlo un'altra volta
99
1891
ammassare. Il suo stipendio di primo basso nella cappella
100
1891
primo basso nella cappella di San Marco era sequestrato
101
1891
un anno, un centinaio di svanziche, e dagli allievi
102
1891
soldo, ma veramente, invece di offrire, chiedevano, ed egli
103
1891
qualcosa spilluzzicava correggendo bozze di stampa per una tipografia
104
1891
prima messa, per regresso di parroco, per l'applaudito
105
1891
negoziante, che apriva bottega di vestiti fatti, come per
106
1891
aveva ricevuto un carico di baccalà. Un giorno gli
107
1891
gli viene in mente di pubblicare un giornale in
108
1891
fortuna che in meno di un mese il foglio
109
1891
raccoglie firme e quote di associati: l'opera rimane
110
1891
quella sotto i portici di Rialto, accanto al mercato
111
1891
giacchetta od in maniche di camicia si bisticciavano insieme
112
1891
o rallegravano i contratti di bicchierini con indiavolato baccano
113
1891
portava il sonoro nome di Caffè della Gloria e
114
1891
stava tra una bottega di straccivendolo e un botteghino
115
1891
una chicchera slabbrata priva di manico, nella quale lo
116
1891
nella bottega. Si trattava di una Vergine col Putto
117
1891
si scoprivano le tracce di dorature e colori, e
118
1891
sopra una tavola ingombra di ciarpami d'ogni sorta
119
1891
viso soave in atto di baciarlo. Uscita finalmente dalla
120
1891
Capisco. Ti sei accorto di avere fatto una delle
121
1891
circa i due nomi di autorevoli maestri, cui potrei
122
1891
Quanti t'hanno detto di no fino ad ora
123
1891
ora queste baggianate. Intendi di pagare sì o no
124
1891
stato io la bestia di mettermi innanzi col proprietario
125
1891
via via: una ottantina di svanziche". ¶ "E non mi
126
1891
era già sequestrato più di mezzo; sicché, per riavere
127
1891
dovrò pazientare la bellezza di quasi due anni. Siamo
128
1891
fra una settimana rischio di farmi cacciare di casa
129
1891
rischio di farmi cacciare di casa, sequestrare i pochi
130
1891
avevi parlato, tempo fa, di una somma che certi
131
1891
cittaduzza, per la stampa di una strenna, scritta da
132
1891
cinque mesi". ¶ "Mi tempestano di lettere, aspettano ansiosamente di
133
1891
di lettere, aspettano ansiosamente di giorno in giorno le
134
1891
giorno le bozze, minacciano di venire a Venezia. Bisogna
135
1891
mesata, finché ti riescisse di saldare al proprietario il
136
1891
altro negoziante, s'intende". ¶ "Di questi affari non capisco
137
1891
soltanto questo. Mi fido di te". ¶ "Troverò io il
138
1891
Giudecca il lungo ponte di barche, il quale serve
139
1891
fra le scelte compagnie di cantori figurava da quattro
140
1891
compositore veneziano. Era più di un mese che lo
141
1891
appena quarantott'ore prima di doverla eseguire. Il tenore
142
1891
basso, tutta a note di accordi e pedali, riesciva
143
1891
la nipote in barca, di notte, insieme con parecchi
144
1891
vecchia e miope donna di servizio. Lo Zen, consultato
145
1891
che se avessero pazienza di aspettare che gli allievi
146
1891
confondere gli altri maestri di canto, a moltiplicare gli
147
1891
friggitore e polenta annaffiata di un solo quartuccio di
148
1891
di un solo quartuccio di vino". ¶ "Povero amico mio
149
1891
Permettendo alla signorina Nene di cantare questa sera, in
150
1891
felice della fanciulla e di lui. Fece uno sforzo
151
1891
Fece uno sforzo sopra di sé e, aperto l
152
1891
questa sera, in compagnia di alcuni suoi discepoli, fra
153
1891
ammalata". ¶ "Signorina Nene, dica di sì" interruppe lo Zen
154
1891
sapere che la richiesta di matrimonio fu un brutto
155
1891
quell'usuraio lurido, indegno di appartenere all'onorato corpo
156
1891
onorato corpo dei cantori di San Marco. Egli sperava
157
1891
San Marco. Egli sperava di combinare il negozio per
158
1891
Mirate è innamorato matto di un'altra: non mi
159
1891
non mi ha detto di chi". ¶ La notizia fu
160
1891
chi". ¶ La notizia fu di qualche sollievo al vecchio
161
1891
Avvicinatasi ai nonno per di dietro, gli diede un
162
1891
un poco delle ubbie di prima, dava volentieri qualche
163
1891
rondò del Cimarosa, rinzeppato di agilità e di trilli
164
1891
rinzeppato di agilità e di trilli, il vecchio non
165
1891
Brava". ¶ Lo Zen farneticava di giubilo. Anche l'organista
166
1891
era, o per via di prestiti o per altri
167
1891
lasciato dei larghi cerchi di filiggine. Prima delle otto
168
1891
già era quasi piena di un pubblico vario: impiegati
169
1891
e figliuole; bellimbusti amici di Mirate con alcune ragazze
170
1891
le sorelle vecchie vestite di bruno; né mancavano parecchi
171
1891
le dame, qualcuno cioè di quegli ultimi sedici azionisti
172
1891
giornalisti ed i maestri di canto stavano in piedi
173
1891
barzellette ed ai motti di questo o di quello
174
1891
motti di questo o di quello. ¶ Nene sembrava propriamente
175
1891
sul capo e ornati di fiori candidi; il roseo
176
1891
occhi celesti; il collo di neve; la persona non
177
1891
quella sua nuova espressione di fermezza e di contentezza
178
1891
espressione di fermezza e di contentezza, le davano un
179
1891
conduceva al palco rialzato di due gradini, non si
180
1891
gradini, non si saziava di guardar la nipote; e
181
1891
Nene, come sono contento di te!". ¶ Finito il concerto
182
1891
poca benevolenza: voce potente, di buon timbro, abbastanza intonata
183
1891
setticlavio, accusando questo metodo di molti peccati: incertezza nella
184
1891
insieme. ¶ Lo Zen, fuori di sé per il dispetto
185
1891
sé per il dispetto di tante censure e per
186
1891
e per il timore di vedersi togliere la sua
187
1891
la proposta, si riserbava di indicare due nomi, e
188
1891
maestro direttore della cappella di San Marco a pregarlo
189
1891
San Marco a pregarlo di essere uno degli arbitri
190
1891
gli offrì una chicchera di caffè, ma rispose: ¶ "Ben
191
1891
la metto in grado di esserne professore. Il metodo
192
1891
la tonica nella chiave di Do?". ¶ "Le sono riconoscente
193
1891
al. di sopra, al di fuori di lei. La
194
1891
sopra, al di fuori di lei. La fede era
195
1891
ai gradini dell'altare, di contro alla grata del
196
1891
donna. Gli sarebbe parso di mancare di rispetto alla
197
1891
sarebbe parso di mancare di rispetto alla virginità se
198
1891
se avesse creduto necessario di ammaestrarla per via di
199
1891
di ammaestrarla per via di consigli o di libri
200
1891
via di consigli o di libri sulle tentazioni del
201
1891
malvagità e la ipocrisia di molti uomini, e rispetto
202
1891
non le ragionava rispettosa di matrimonio e di maternità
203
1891
rispettosa di matrimonio e di maternità, non le bisbigliava
204
1891
ideale, ma parlava sfacciatamente di ardori ancora vaghi ed
205
1891
tutto coperto e circondato di fresca edera arrampicante, si
206
1891
dei desiderii inconsci, ripetendo di tratto in tratto, come
207
1891
in tratto, come stupita di sé medesima: "Eppure, se
208
1891
il nonno avesse risposto di sì, io non lo
209
1891
pregi del proprio modo di canto, si guardava nello
210
1891
nello specchio, ora tentando di lisciare i capelli rossi
211
1891
dolendosi delle macchiette verdastre di lentiggini, che picchiettavano l
212
1891
Confessava a sé stessa di esser piuttosto corta di
213
1891
di esser piuttosto corta di statura; ma si giudicava
214
1891
e pregò lo zio di comperarle il raso cangiante
215
1891
le ore più infuocate di quell'estate caldissima, sbadigliando
216
1891
non si curava più di mondarli né di adacquarli
217
1891
più di mondarli né di adacquarli. Non le piaceva
218
1891
della tuberosa. ¶ Una mattina di buon'ora, facendo fischiare
219
1891
aria una sottile vermena di salcio, quasi volesse staffilare
220
1891
si sentì alla porta di casa una furiosa scampanellata
221
1891
a fiorami pavonazzi, sudicio di tabacco, esclamò: ¶ "Maestro son
222
1891
innanzi alle buffe disperazioni di un bimbo, e chiese
223
1891
ella mi deve promettere di non dirmi di no
224
1891
promettere di non dirmi di no". ¶ "Promettere così ad
225
1891
glielo giuro. Non è di nessuno. Se n'è
226
1891
avevo promesso pubblicamente, solennemente di dare questa sera con
227
1891
azionisti della mia scuola di setticlavio e di canto
228
1891
scuola di setticlavio e di canto, invitandovi i gazzettieri
229
1891
impegno, anzi avrebbe tentato di dissuadermene. Non volevo mancarle
230
1891
dissuadermene. Non volevo mancarle di rispetto col resistere a
231
1891
dunque il nostro organista di San Marco, il quale
232
1891
da me a pregarmi di sostituirlo". ¶ "No, maestro. Ella
233
1891
maestro. Ella non esce di casa la sera, e
234
1891
far male, se credessi di dovermi gettare in acqua
235
1891
istava bene. Stamani, prima di venir qua, vado da
236
1891
petto, e tale abbassamento di voce da non poter
237
1891
accompagnato sin qua, giura di non aprir bocca se
238
1891
aggirati dagli altri maestri di canto, i quali vedono
239
1891
canto, i quali vedono di mal occhio la mia
240
1891
svanziche l'anno; ma di ottantasei, indovini, maestro, quanti
241
1891
ne ho". ¶ "Isacco figlio di Abramo, mi abbisognano dugento
242
1891
quale ha meno spirito di te, e mi caccierà
243
1891
te ne importerebbe, cuore di vero soprano! È dunque
244
1891
tuo animo ogni resto di pietà? Vuoi che ti
245
1891
del carcere, la mancanza di moto, l'arrugginirsi della
246
1891
con enfasi melodrammatica, mutandosi di camicia e mettendosi i
247
1891
altro con lo sforzo di un sogghigno, che in
248
1891
un gran bene. Usciresti di gattabuia, al pari d
249
1891
delle serenate, dei concerti di famiglia o delle orgie
250
1891
pizzo con una pomata di muschio, si accomodò i
251
1891
sguardo e lottava dentro di sé. Finalmente disse: ¶ "Insomma
252
1891
d'un padre e di sei figliuoli. A proposito
253
1891
pensavo a te". ¶ "Grazie di cuore. Vuoi dire che
254
1891
in uno scoglio. Preferisci di farmi arenare tranquillamente, come
255
1891
senza nemmeno il disturbo di aspettare qualche anno". ¶ "Sei
256
1891
oramai ad una trentina di mila svanziche, senza contare
257
1891
resto. Il tenore dichiarò di non avere mai guardato
258
1891
ed anche in casa di lui, ma di rado
259
1891
casa di lui, ma di rado. Gli era sembrata
260
1891
ma in conclusione, trattandosi di un affare lontano, non
261
1891
Mirate, malgrado la lettura di romanzi e poesie, cui
262
1891
e la nuova compagnia di persone abbastanza civili, rimanesse
263
1891
lui. ¶ Trascorso poco più di un anno, Mirate entrò
264
1891
Mirate entrò nella cappella di San Marco quale supplente
265
1891
già persuaso lo Zen di chiedere al maestro Chisiola
266
1891
nel suo amor proprio di bel giovane conquistatore e
267
1891
bel giovane conquistatore e di famoso cantante, Mirate, il
268
1891
a sé medesimo che di quel no il vecchio
269
1891
pose a ridere come di cosa bizzarra, che non
270
1891
rammentava che, sentendo discorrere di lui e dirne un
271
1891
sguardo con un senso di strano timore. ¶ Del resto
272
1891
le voleva un ben di vita e ch'era
273
1891
ch'era stata domestica di sua madre. Da quattro
274
1891
morbida, era riescita ammirabile di agilità e di grazia
275
1891
ammirabile di agilità e di grazia, ed i fiori
276
1891
chiuso da alti muri di cinta, in uno dei
277
1891
d'approdo. Un poco di tempo lo dava alla
278
1891
e ricami: era soddisfatta di sé e della vita
279
1891
ai piedi dell'altare di San Clemente delle occhiate
280
1891
che lo faceva diventar di carminio. I capelli, più
281
1891
cupola d'oro popolata di santi bizantini, allora si
282
1891
della fanciulla, del color di ciliegia, i denti candidi
283
1891
assumere una nuova espressione di vivacità e di sentimento
284
1891
espressione di vivacità e di sentimento. La ragazza si
285
1891
diventava inquieta e, non di rado, impaziente: sembrava cresciuta
286
1891
rado, impaziente: sembrava cresciuta di statura. ¶ Era giunta fino
287
1891
per usanza, come operazioni di un rito, il quale
288
1891
i suoi intenti al. di sopra, al di fuori
289
1891
spesso nascoste dai fogli di musica spiegati sul leggìo
290
1891
Del maestro Chisiola, corto di statura, non si scorgeva
291
1891
sul rialzo del maestro di cappella; e indicava le
292
1891
tutte quelle facce sbarbate di uomini attempati o di
293
1891
di uomini attempati o di vecchi spiccava il volto
294
1891
grande e grosso e di potentissima voce, che faceva
295
1891
alterigia un bel paio di folti baffi neri ed
296
1891
le messe solenni nei di sagra anche nelle
297
1891
messe solenni nei dì di sagra anche nelle pievi
298
1891
strozzino a dargli metà di tutti i propri guadagni
299
1891
novemila svanziche un debito di tremila, fatto durante i
300
1891
strozzino non si fidava di lasciarlo andare lontano da
301
1891
da Venezia, pel timore di non saperlo acchiappare mai
302
1891
stato egli pure barcaiuolo di traghetto. Cantava a orecchio
303
1891
fra i suoi compagni di barca, trionfava in una
304
1891
trionfava in una società di cantori, quasi tutti orecchianti
305
1891
in un battello, ornato di palloncini variopinti, a cantar
306
1891
dal soprano della cappella di San Marco. Questi non
307
1891
Questi non aveva nulla di comune con i rotondi
308
1891
con i rotondi soprani di cappella Sistina e di
309
1891
di cappella Sistina e di alcuni drammi di Metastasio
310
1891
e di alcuni drammi di Metastasio: misero, verdastro, rachitico
311
1891
non ne coniasse: faceva di tutto. Nella cappella era
312
1891
avori slabbrati, ogni sorta di ferramenta arrugginite, e, se
313
1891
capitava per un tozzo di pane, qualche oggetto da
314
1891
da museo. La bottega di straccivendolo s'alzava via
315
1891
antiquario. Risparmiati un po' di quattrini, li cominciò a
316
1891
regi, o previo deposito di vecchi oggetti, che gli
317
1891
il soprano si impegnava di anticipargli una svanzica al
318
1891
vogava la sera, studiava di giorno; il soprano copiava
319
1891
grand'uomo, per soccorrerlo di qualche soldo, raddoppiarono il
320
1891
biancheria nuova del figliuolo, di bella tela fina cucita
321
1891
a parte, essendo oggetto di cure speciali per la
322
1891
quasi a dire rispettoso, di torcerla, di batteria, di
323
1891
dire rispettoso, di torcerla, di batteria, di sciacquarla, di
324
1891
di torcerla, di batteria, di sciacquarla, di tenderla. Il
325
1891
di batteria, di sciacquarla, di tenderla. Il bianco lucente
326
1891
tenderla. Il bianco lucente di quelle camicie con il
327
1891
gloria e ricchezze. Egli di giorno in giorno gonfiava
328
1891
sua persona; non rifiniva di lamentarsi che per andare
329
1891
per andare in piazza di San Marco o dal
330
1891
dal maestro gli toccasse di fare un viaggio. Si
331
1891
lustrino, e che andava di tempo in tempo a
332
1891
vedere con la speranza di spillare qualcosa. ¶ Ci voleva
333
1891
avere snocciolato parecchie centinaia di svanziche, si sentiva incatenato
334
1891
suo debitore assai più di quanto il debitore credesse
335
1891
quanto il debitore credesse di rimanere legato a lui
336
1891
non si degnava più di andar a chiedere con
337
1891
IL MAESTRO DI SETTICLAVIO ¶ I ¶ L'uno
338
1891
basterebbe mangiarsi quel po' di dote. È uno scavezzacollo
339
1891
seduto alla tastiera. Al di là dell'uscio chiuso
340
1891
in piedi, era alto di statura, magro, sbarbato; aveva
341
1891
anni, ma ne mostrava di più, sebbene i capelli
342
1891
luogo attorno alla piazza di San Marco, sembrava tale
343
1891
in coro nella cappella di San Marco; ma prima
344
1891
ingigantiscono la voce. Quando, di botto, cacciava fuori una
345
1891
altro, che diceva risolutamente di no, era un vecchietto
346
1891
piccolo, snello, vispo, pulito, di ottant'anni passati, con
347
1891
anni aveva l'ufficio di maestro dei cori nella
348
1891
ad una, poi, contento di averle alla fine trovate
349
1891
accompagnamento lo faceva sentire di quando in quando il
350
1891
faccia dello Zen raggiava di consolazione. Il Chisiola, indulgente
351
1891
ne diceva un mondo di male, specialmente del Rigoletto
352
1891
giorno che, a proposito di uno scolaro, baritono verdiano
353
1891
discepolo con uno sguardo di rimprovero affettuoso, gli disse
354
1891
abbiamo una sola maniera di essere onesti, mentre la
355
1891
musica ha infinite maniere di essere bella; e noi
356
1891
ne andò nello sguancio di una finestra, ove un
357
1891
orecchie del giovinetto, credendo di parlare sottovoce: ¶ "È un
358
1891
sarebbe fatto squartare innanzi di cedere: pel metodo di
359
1891
di cedere: pel metodo di legger musica. Aveva da
360
1891
metodo comune, egli, fremendo di bile, tuonava: ¶ "Non è
361
1891
la tonica nella chiave di Do?". ¶ "Il Do". ¶ "Bene
362
1891
che salto si fa?". ¶ "Di terza maggiore". ¶ "Dunque quando
363
1891
Do che intervallo fai?". ¶ "Di mezzo tono". ¶ "Dunque quando
364
1891
nel tuo maledetto sistema di lettura, che chiamano comune
365
1891
per esempio, in chiave di Re, il Do Mi
366
1891
Nel modo più semplice di questo mondo. Chiama sempre
367
1891
le modulazioni, i cambiamenti di tono, che non si
368
1891
cielo, con un poco di pazienza, con un tantino
369
1891
pazienza, con un tantino di pratica d'armonia. Poi
370
1891
incrollabile come il campanile di San Marco". ¶ E il
371
1891
bambina, tutti gli affetti di padre e di madre
372
1891
affetti di padre e di madre, anzi di nonno
373
1891
e di madre, anzi di nonno e di nonna
374
1891
anzi di nonno e di nonna. E la fanciulla
375
1891
mai alle funzioni cantate di San Marco, grandi e
376
1891
grandi e piccole, nei di festa e nei
377
1891
e piccole, nei dì di festa e nei giorni
378
1891
festa e nei giorni di lavoro. Conduceva il nonno
379
1891
possibile, tenendo il libro di preghiere aperto sulle ginocchia
380
1891
Veramente da un poco di tempo la ragazza non
381
1891
sugli intrecci del pavimento di marmi e di porfidi
382
1891
pavimento di marmi e di porfidi; ma lo alzava
383
1891
in su. Apparivano appena di tratto in tratto le
384
1891
le teste dei cantori di prima fila, spesso nascoste
385
1891
volontaria sotto un aspetto di persona studiosa e gentile
386
1891
e più savio uomo di questi monti. Permetterà ch
387
1891
suo amico". ¶ Il maestro di scuola si è avanzato
388
1891
portate sopra un cuscino di seta bianca a frangie
389
1891
torchi, baldacchini; fanciulle inghirlandate di fiori e tutte vestite
390
1891
fiori e tutte vestite di bianco, le quali portavano
391
1891
compunzione quale un Agnello di carta, quale un Bambino
392
1891
dietro una coda interminabile di donne e d'uomini
393
1891
non si getta al di fuori con le parole
394
1891
una freddezza spaventosa. Par di uscire da se stessi
395
1891
da se stessi, e di aggirarsi nel nulla. Non
396
1891
buona, è l'ora di andare a letto". ¶ Non
397
1891
sul fronte. Lo sento di ghiaccio. Era morta. ¶ Beata
398
1891
le montagne sono bianche di neve, e gela. A
399
1891
un santo uomo. Parliamo di religione, e la mia
400
1891
Si stacchi dalle cose di questa terra. Pensi a
401
1891
eppure un certo stringimento di cuore mi dice forse
402
1891
e vedo sulla parete di contro il ritratto del
403
1891
occhi dipinti del ritratto di Don Antonio, che sono
404
1891
sa? Forse quell'oggetto di profano piacere, che io
405
1891
distolto spesso dalla contemplazione di Dio! Sì, quel maledetto
406
1891
destinato al rogo, poi di nuovo rubato da una
407
1891
buon prete mi consiglia di distruggere quella mia vecchia
408
1891
oggi mi è occasione di rimorsi e di paure
409
1891
occasione di rimorsi e di paure. ¶ Ieri sera nevicava
410
1891
brillavano, e la figuretta di Apollo sorrideva. Il demonio
411
1891
serpi, mandando un sibilo di dolore; il legno sottile
412
1891
passando innanzi al ritratto di Don Antonio, mentre le
413
1891
brace ardenti lo irradiavano di una luce oscillante e
414
1891
tavolino; ma sento dentro di me come un presentimento
415
1891
sono tolte dall'albo ¶ di un artista pedante) ¶ Il
416
1891
artista pedante) ¶ Il cortiletto di un'osteria sulle Zattere
417
1891
appena con qualche foglia di vite, e dal quale
418
1891
del mezzodì pieno zeppo di pittori francesi, tedeschi, spagnuoli
419
1891
in mezzo alle bellezze di quella città, con le
420
1891
alba alla sera, tentando di rapire ad esse il
421
1891
la tavolozza quelle fanfare di tinte, quelle smorzature di
422
1891
di tinte, quelle smorzature di toni, che nascono dal
423
1891
pomposi mosaici della chiesa di San Marco e dai
424
1891
dei camini a tronco di cono rovescio: da tutto
425
1891
tutto il resto, insomma, di splendori e di abiezioni
426
1891
insomma, di splendori e di abiezioni - abiezioni e splendori
427
1891
importi all'artista, quella di essere pittoreschi. ¶ Ma tutti
428
1891
ed altre no, anche di quelle che derivano dalla
429
1891
nella mente, paiono potenti di novità e di forza
430
1891
potenti di novità e di forza, e quando si
431
1891
acqua il suo risplendore di fuoco giallo, che prende
432
1891
sfumano, come nelle fornaci di Murano i vetri che
433
1891
di ebano, d'oro, di perle! Che bellezza!..". ¶ Mi
434
1891
e poi alzò sopra di me gli occhi così
435
1891
legna ardente, la voce di lui, che gridava: 'Distruggete
436
1891
ed al cielo'. E di quando in quando si
437
1891
solleticato la mia voglia di sapere ogni cosa, e
438
1891
che fantasticasse a qualcosa di là dal mondo. Finalmente
439
1891
cosa importa a lei di queste storie di mezzo
440
1891
lei di queste storie di mezzo secolo addietro? Non
441
1891
ne' miei rimorsi?". ¶ Cercai di placarla, e per iscusare
442
1891
se studiasse questo grado di parentela. ¶ Mi guardò nel
443
1891
Sentivo l'acre respiro di quel cadavere ischeletrito. ¶ "Lo
444
1891
era tornato a coprire di nubi, diventava nero. Scendemmo
445
1891
la chiesa un centinaio di passi; poi, entrati in
446
1891
La strada era formata di sassi puntuti e sconnessi
447
1891
cespugli: vidi la coda di un lungo serpe nero
448
1891
rubata a una duchessa di Milano. Io, che mi
449
1891
voce rauca: ¶ "Ero alta di corpo, snella; avevo gli
450
1891
che il Beato Antonio, di cui parlavano le valli
451
1891
avevo ancora veduto, ordinava di bruciare gli strumenti da
452
1891
un diavolo: ero ubbriaca di peccato. A un tratto
453
1891
rogo, io, al rischio di bruciarmi le vesti, mi
454
1891
deposito un paniere coperto di foglie fresche, proibendole di
455
1891
di foglie fresche, proibendole di guardarvi dentro, e dopo
456
1891
ascoltatori una certa maraviglia di non avere pensato prima
457
1891
memoria o il desiderio di un peccato. Come non
458
1891
che dal grato ricordo di una stretta di mano
459
1891
ricordo di una stretta di mano scivola alla infedeltà
460
1891
prima menzogna sul prezzo di una merce scende al
461
1891
s'adagia, s'impadronisce di una stanza, dell'altra
462
1891
venite fuori dal petto di voi che m'ascoltate
463
1891
che la voce uscisse di sotto terra. Cominciai a
464
1891
la vidi tutta parata di nero, tutta a ceri
465
1891
miserabile stanza. Un po' di strame in un angolo
466
1891
dai ragnateli; il pavimento di mota lubrica; i muri
467
1891
mota lubrica; i muri di sassi tutti sconnessi e
468
1891
ora mi fece segno di accostarmele, e vidi il
469
1891
e vidi il coperchio di una cassa; aiutai la
470
1891
Era deserto. Domandai notizie di essa ai contadini della
471
1891
stata una magnifica festa, di quelle che lasciano il
472
1891
improvviso accendersi, quell'alternarsi di qua, di là, delle
473
1891
quell'alternarsi di qua, di là, delle fiamme d
474
1891
d'allegria, alla distanza di più miglia, dall'una
475
1891
rispondessero nel gaio linguaggio di fuoco! Le campane suonavano
476
1891
è stato uno scoppio di gioia. Mortaletti da tutte
477
1891
battaglia; la banda musicale di Salò, che soffiava e
478
1891
è venuto il ghiribizzo di andare incontro anch'io
479
1891
a due fitte ale di popolo, che salutava rispettosamente
480
1891
virtuoso prete della diocesi di Brescia: dà tutto ai
481
1891
cignali e ogni sorta di selvaggina. Al basso della
482
1891
ornamento, stanno un centinaio di perle, alcune assai grosse
483
1891
e poi per amore di me medesimo. Non posso
484
1891
accade ai vecchioni, più di due o tre ore
485
1891
vicine, sicché alla fine di un volume rischio di
486
1891
di un volume rischio di non rammentarmi il principio
487
1891
io metta un poco di nero sul bianco per
488
1891
seggiolone. ¶ III ¶ Ti scrivo di giorno all'ombra dell
489
1891
cui piantano de' mozziconi di Ercoli, di Diane e
490
1891
de' mozziconi di Ercoli, di Diane e di Veneri
491
1891
Ercoli, di Diane e di Veneri. La roccia scende
492
1891
lunga e sinuosa striscia di fiume. ¶ È un'afa
493
1891
e rotte del monte di San Gottardo alla destra
494
1891
altro, che gli sorge di contro, pare si tocchino
495
1891
orizzontale il dorso celestino di un monte lontanissimo. Le
496
1891
del cielo. Pigliò figura di un toro immane, che
497
1891
allungò, diventò il grugno di un porco, le corna
498
1891
e là de' gruppi di punti argentei si raccoglievano
499
1891
vagavano un pezzo innanzi di ridursi al nulla. L
500
1891
capo immerse frasche fronzute di castagno o di quercia