parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Alessandro Baricco, Castelli di rabbia, 1991

concordanze di «ha»

nautoretestoannoconcordanza
1
1991
È arrivato ieri sera... Ha l’aria di venire
2
1991
arrivato ieri sera e ha l’aria di venire
3
1991
e viene da... ¶ – ... e ha l’aria di venire
4
1991
arrivato ieri sera e ha l’aria... ¶ – CORRERE, PIT
5
1991
è arrivato ieri e ha l’aria... di venire
6
1991
arrivato ieri sera... e ha l’aria di... ha
7
1991
ha l’aria di... ha l’aria di venire
8
1991
ieri...... ¶ – Ehi, Pit, ti ha morso il demonio, per
9
1991
è arrivato ieri... e ha l’aria... ha l
10
1991
e ha l’aria... ha l’aria di venire
11
1991
è arrivato ieri... e ha... è arrivato ieri e
12
1991
è arrivato ieri e ha....... è un pacco, è
13
1991
signora... signora Rail... e ha l’aria di venire
14
1991
è arrivato ieri e ha l’aria lontana, ecco
15
1991
Fa’ sentire, è pesante? ¶ – Ha l’aria lontana. ¶ – Sta
16
1991
cosa dici Stitt, non ha tutta l’aria di
17
1991
È bello quel che ha fatto il signor Rail
18
1991
È bello quel che ha fatto Jun”. Non ci
19
1991
è un modo che ha dentro qualcosa di affettuoso
20
1991
pensare, ma adesso l’ha vista, e allora ricomincia
21
1991
ragazzino. Anche se addosso ha una giacca da uomo
22
1991
Dimmi cos’hai sentito. ¶ Ha una giacca da uomo
23
1991
si abbottona, si sbottona, ha l’aria di uno
24
1991
nere, sfinite. ¶ Jobbard scrive. Ha una trentina d’anni
25
1991
su una busta che ha appena sigillato. Poi l
26
1991
il prof. Dallet non ha nascosto moti di disappunto
27
1991
segni di insofferenza. Egli ha giudicato “un’imperdonabile ingenuità
28
1991
chiede perché mai non ha usato, come logica imporrebbe
29
1991
che l’eminente professore ha riassunto nella affermazione, che
30
1991
il prof. Dallet non ha detto altro in merito
31
1991
per la verità. Egli ha lavorato per ventisei anni
32
1991
mancanza di risultati apprezzabili ha comprensibilmente logorato il morale
33
1991
il benevolo caso che ha voluto portare sulle gazzette
34
1991
inseguito senza raggiungerla, ora ha raggiunto senza nemmeno inseguirla
35
1991
la scorsa estate, mi ha esibito un suo particolare
36
1991
parte, il professore non ha più la freschezza di
37
1991
tante? ¶ – Dipende. Se uno ha molta fantasia, può fare
38
1991
uno si accorge che ha un desiderio di cui
39
1991
di cui si vergogna: ha una voglia pazzesca di
40
1991
quella cosa di cui ha tanta voglia: e la
41
1991
Pehnt. Questa giacca l’ha lasciata tuo padre. Se
42
1991
padre. Se te l’ha lasciata sarà per qualche
43
1991
là dove Dio l’ha seminato”. Domande? ¶ – No. ¶ – Bene
44
1991
è una delizia. Ma ha i suoi vantaggi – diceva
45
1991
come il fumo che ha dentro, e poi gli
46
1991
della vita nervosa”, l’ha poi chiamata Simmel – sembra
47
1991
medico – e in effetti ha il profilo, e il
48
1991
della dolcezza se non ha mai chinato la propria
49
1991
invece... ¶ – La signora Arrani ha il sol, è tutt
50
1991
il dottor Meisl. ¶ – Qualcuno ha visto il dottore? ¶ – Non
51
1991
rimanere di stucco. Uno ha una nota, che è
52
1991
il dottor Meils. ¶ – Qualcuno ha visto il dottore? ¶ – Non
53
1991
E poi chi l’ha detto: magari di vetro
54
1991
Se un treno non ha una città in cui
55
1991
un treno che non ha senso. ¶ Il signor Rail
56
1991
mondo come non l’ha mai visto prima, e
57
1991
sola, come non ne ha mai visto in mille
58
1991
perché, in generale, non ha bisogno di arrivare da
59
1991
che una nullità. ¶ – Lei ha perfettamente ragione, signor Rail
60
1991
signor Bonelli. ¶ – Sì, lei ha perfettamente ragione, e benché
61
1991
può negare che lei ha idee molto precise su
62
1991
treno, ma quel treno ha un suo posto speciale
63
1991
vero il signor Pekisch ha sempre sostenuto che era
64
1991
il signor Pekisch... Mi ha anche spiegato, una volta
65
1991
spiegato, una volta... mi ha messo davanti al suo
66
1991
suo fortepiano e mi ha spiegato... diceva che tra
67
1991
verità non me l’ha nemmeno mai chiesto, questo
68
1991
massima sincerità, lui non ha mai fatto parola di
69
1991
che certe volte si ha dentro quella stanchezza brutta
70
1991
dell’altro, quello che ha perso la scarpa, le
71
1991
uomini?”, “La signora Robinson ha ragione, io ho letto
72
1991
ecco cos’è”, “Ecco, ha parlato il teologo”, “Certo
73
1991
parlato il teologo”, “Certo, ha parlato il teologo, cosa
74
1991
paga, mio cugino mi ha detto che ti danno
75
1991
il signor Rail mi ha detto che potremo salirci
76
1991
che li trovasse”, “Comunque ha già comprato la locomotiva
77
1991
la locomotiva, questo l’ha detto lui, l’altro
78
1991
TRE ¶ 1 ¶ – La sua banda ha suonato meravigliosamente, Pekisch, davvero
79
1991
Così. ¶ – La sua banda ha suonato meravigliosamente, Pekisch, davvero
80
1991
ce la faranno più, ha deciso di lanciarsi una
81
1991
l’aveva mai vista. ¶ – Ha l’aria di essere
82
1991
è infilato la camicia, ha iniziato ad abbottonarla: un
83
1991
sono finito qui. ¶ Pekisch ha preso il vecchio guardaroba
84
1991
della vedova Abegg, gli ha tolto le porte, l
85
1991
tolto le porte, l’ha disteso per terra, ha
86
1991
ha disteso per terra, ha preso sette corde di
87
1991
di budello uguali, ne ha inchiodato un capo a
88
1991
del mobile e le ha tese fino all’altra
89
1991
altra estremità dove le ha fissate a delle piccole
90
1991
un medico e disse ¶ – Ha il cuore a pezzi
91
1991
la vita alle volte. Ha lasciato un testamento, il
92
1991
numero degli anni, essa ha però fra gli altri
93
1991
fatto che la realtà ha una sua coerenza, illogica
94
1991
nei padri, la vita ha lasciato a metà. Se
95
1991
farne almeno ventimila. ¶ – Nessuno ha mai fatto qualcosa del
96
1991
cosa e però ne ha paura non ha che
97
1991
ne ha paura non ha che da mettere un
98
1991
n’è andata via... ha preso quel sentiero e
99
1991
poco a poco mi ha marcito dentro... io sono
100
1991
altro... io dico che ha fatto bene, la vedova
101
1991
credere che non c’ha sofferto... c’ha sofferto
102
1991
c’ha sofferto... c’ha sofferto eccome... ma quando
103
1991
seduto davanti al pianoforte, ha chiuso la porta con
104
1991
fuori una nota, le ha tutte in testa. Ore
105
1991
il signor Rail... ognuno ha davanti le sue rotaie
106
1991
gente, con strana meticolosità, ha cancellato i segni degli
107
1991
Mormy no, lui ovviamente ha lo sguardo fisso – la
108
1991
un’immagine, che l’ha trafitto quasi subito, anche
109
1991
suoi binari d’argento – ha detto che arriverà e
110
1991
tutti gli occhi che ha di fronte immediatamente stringe
111
1991
all’altro – e chi ha guardato qualcosa, in fondo
112
1991
e sì che qualcuno ha pianto, in quel momento
113
1991
e c’è chi ha riso e chi si
114
1991
all’altra – E perché ha vinto? – È forse importante
115
1991
nella mente – perfino Ort ha l’infinito davanti, a
116
1991
sassi e uno l’ha colpito proprio in testa
117
1991
fine un sasso l’ha colpito proprio in testa
118
1991
tranne Mormy... cioè, lui ha iniziato a correre insieme
119
1991
forse anche quello li ha fatti incazzare, io non
120
1991
tranne Mormy, che prima ha iniziato a correre anche
121
1991
e anche quella gente ha smesso di ridere, di
122
1991
quello è un gesto. Ha la sua bellezza. Minuti
123
1991
dormi. ¶ Il signor Rail ha preso in mano un
124
1991
uno degli operai che ha un’armonica in tasca
125
1991
fuori camminando, e già ha capito, non appena lo
126
1991
del genere nessuno l’ha mai vista. E mentre
127
1991
conoscere l’uomo che ha immaginato il Crystal Palace
128
1991
fontane e labirinti. Rebecca ha una pelle bianchissima, quasi
129
1991
Sono io quello che ha immaginato il Crystal Palace
130
1991
velluto prese fuoco, nessuno ha mai saputo dire perché
131
1991
non è possibile. Non ha senso. E in effetti
132
1991
Silenzio. ¶ Il signor Rail ha abbassato gli occhi. Si
133
1991
papà di Dora ci ha regalato una casetta di
134
1991
un vento pazzesco che ha scompigliato tutto, teste comprese
135
1991
fa la farina. Non ha poesia nella testa, Caspar
136
1991
Pekisch ¶ P.S. Mi ha scritto il signor Ives
137
1991
sul letto e mi ha detto, Io mi chiamo
138
1991
confermato nel vostro testo, ha sempre ragione). Né mi
139
1991
sera, e addormentarmi. ¶ Ognuno ha il mondo che si
140
1991
mio è questo qua. Ha di strano che è
141
1991
bene. A Quinnipak si ha negli occhi l’infinito
142
1991
E poi chi l’ha detto che si deve
143
1991
laggiù, non me l’ha mai detto. Ma è
144
1991
qualcuno, credo. Non mi ha mai voluto dire a
145
1991
è così bella perché ha addosso il suo destino
146
1991
speciale. Lei ce l’ha. Di quel giorno, sul
147
1991
che se ne va. ¶ Ha un libro, in mano
148
1991
a te. Perfino Mormy ha aspettato che tu fossi
149
1991
è ancora Brath, che ha sposato Mary, e c
150
1991
è ancora Mary che ha sposato Brath, e aspetta
151
1991
lasciato i due che ha sotto le ruote. Se
152
1991
i grandi raccontano che ha fatto il giro del
153
1991
è arrivata lì e ha deciso di fermarsi perché
154
1991
un pompino. Che senso ha? Lo so benissimo che
155
1991
baratto alla pari. Lui ha il mio corpo, io
156
1991
la bocca di sperma. Ha un gusto orrendo. Quello
157
1991
a Quinnipak. Me l’ha insegnata Tool questa cosa
158
1991
prima. E io pensai: ha deciso di andarsene tutto
159
1991
basta. Solo Elena mi ha accompagnato fino in fondo
160
1991
Elena è una bambina, ha otto anni. “Perché scappi
161
1991
anni. “Perché scappi?” mi ha chiesto. “Non lo so