parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Alessandro Baricco, Castelli di rabbia, 1991

concordanze di «tempo»

nautoretestoannoconcordanza
1
1991
a Quinnipak, nemmeno tanto tempo dopo, la gente vide
2
1991
ciò accadeva un certo tempo dopo che era partito
3
1991
sapeva e non perdeva tempo ad aspettare. ¶ La gente
4
1991
i giornalisti. In breve tempo, e con l’ausilio
5
1991
Davvero è giunto il tempo, mi creda, di rompere
6
1991
la freschezza di un tempo. Voglia accettare le sue
7
1991
riflessioni sulla relatività del tempo che non ebbe mai
8
1991
far curve e perdere tempo. Stai in piedi, Pehnt
9
1991
vita appallottolata mozziconi di tempo dolorosi, o vigliacchi, o
10
1991
la notte, è il tempo che è una lama
11
1991
si sta aggrappati al tempo, questa è la verità
12
1991
la verità, perché il tempo numera i conati di
13
1991
qualsiasi campana – avvinghiati al tempo perché ci sia un
14
1991
ora, dunque il suo tempo, mille tempi diversi, ogni
15
1991
si portava un suo tempo dentro che scivolava nei
16
1991
contava i minuti del tempo anomalo, e unico, che
17
1991
unico, che era il tempo del loro volersi. Tornava
18
1991
il filo di quel tempo. Così l’uomo arrivava
19
1991
casuale, che comunque il tempo ci si smarriva senza
20
1991
quello era esatto, era tempo divenuto ferro, ferro in
21
1991
il presente, anche a tempo scaduto, ostinato e ottuso
22
1991
bosco” scrissero. Ma molto tempo dopo, col senno di
23
1991
da scontare in un tempo senza ormai più ore
24
1991
l’aria e il tempo per lui, lanciato a
25
1991
epica corsa contro il tempo, la formidabile capacità del
26
1991
di divorare spazio e tempo per riuscire a portare
27
1991
spazio e sminuzzare il tempo, ridisegnando le carte geografiche
28
1991
non pensò che era tempo ormai di liberare quell
29
1991
E in mezzo un tempo innumerabile. ¶ Undici. ¶ Uno dopo
30
1991
che gli ritmava un tempo tutto particolare, come un
31
1991
anni da allora... tanto tempo... anni... no, non ho
32
1991
le parole e il tempo era un rosario da
33
1991
che per tutto il tempo continua a raccontarci una
34
1991
lo sporco e il tempo. ¶ – Non disimparerà a correre
35
1991
volte. Alla quarta, a tempo, partivano a cantare. Giù
36
1991
guardarle, per tutto il tempo che ti sono stato
37
1991
in silenzio, per un tempo infinito. Era ormai buio
38
1991
se stesso. Ebbe il tempo di pensare se ce
39
1991
non ebbe nemmeno il tempo di frenare. Ciò che
40
1991
treno, però, fece in tempo a frenare. Hector Horeau
41
1991
in Egitto consumarono il tempo di una silenziosa, provvisoria
42
1991
Hector Horeau passava il tempo a disegnare i monumenti
43
1991
notte, per tutto il tempo che gli restava. Non
44
1991
della casa giusto in tempo per vederlo aprirsi e
45
1991
o avesse avuto il tempo... ¶ – Delle bocce? ¶ – Sì, delle
46
1991
gente, fece appena in tempo a vedermi poi la
47
1991
non ebbe nemmeno il tempo di pregare, Ort, c
48
1991
dov’è finito il tempo? – dov’è sparito il
49
1991
dentro di loro il tempo / le due mani di
50
1991
voce, niente. Passa un tempo infinito. ¶ Poi il signor
51
1991
in un lasso di tempo ragionevole, a inebetire. Ma
52
1991
metri che in poco tempo... ¶ – Va bene, va bene
53
1991
aveva due ore di tempo, anche qualcosa di meno
54
1991
e macinava silenzioso un tempo che avrebbe anche potuto
55
1991
ospitato, e odio il tempo che è passato su
56
1991
Ogni minuto di quel tempo è stata una bestemmia
57
1991
quotidiana successione Torna il tempo, Notte nera, Dolce Mary
58
1991
lui. Stava tutto il tempo zitto, e mi guardava