parole scritte
interroga:  SCRIPTA  ·  BSU  ·  CIVITA

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Dante Alighieri, Divina Commedia, 1321

concordanze di «vidi»

nautoretestoannoconcordanza
1
1321
guardai in alto e vidi le sue spalle ¶ vestite
2
1321
silenzio parea fioco. ¶ Quando vidi costui nel gran diserto
3
1321
scrivesti ciò ch'io vidi, ¶ qui si parrà la
4
1321
E io, che riguardai, vidi una 'nsegna ¶ che girando
5
1321
v'ebbi alcun riconosciuto, ¶ vidi e conobbi l'ombra
6
1321
riguardar oltre mi diedi, ¶ vidi genti a la riva
7
1321
questo stato, ¶ quando ci vidi venire un possente, ¶ con
8
1321
dal sonno, quand' io vidi un foco ¶ ch'emisperio
9
1321
fu restata e queta, ¶ vidi quattro grand' ombre a
10
1321
stesso m'essalto. ¶ I' vidi Eletra con molti compagni
11
1321
con li occhi grifagni. ¶ Vidi Cammilla e la Pantasilea
12
1321
da l'altra parte vidi 'l re Latino ¶ che
13
1321
Lavina sua figlia sedea. ¶ Vidi quel Bruto che cacciò
14
1321
e solo, in parte, vidi 'l Saladino. ¶ Poi ch
15
1321
poco più le ciglia, ¶ vidi 'l maestro di color
16
1321
Eraclito e Zenone; ¶ e vidi il buono accoglitor del
17
1321
quale, ¶ Dïascoride dico; e vidi Orfeo, ¶ Tulïo e Lino
18
1321
di mirare stava inteso, ¶ vidi genti fangose in quel
19
1321
aere snella, ¶ com' io vidi una nave piccioletta ¶ venir
20
1321
è l'intrata». ¶ Io vidi più di mille in
21
1321
altri qui giunga!». ¶ I' vidi ben sì com' ei
22
1321
grand' avello, ov' io vidi una scritta ¶ che dicea
23
1321
mal c'immolle! ¶ Io vidi un'ampia fossa in
24
1321
facieno alte strida. ¶ Io vidi gente sotto infino al
25
1321
ancor si cola». ¶ Poi vidi gente che di fuor
26
1321
mei! ¶ D'anime nude vidi molte gregge ¶ che piangean
27
1321
prava». ¶ Ahimè, che piaghe vidi ne' lor membri, ¶ ricenti
28
1321
grazia vòte, ¶ ch'i' vidi per quell' aere grosso
29
1321
in una borsa gialla vidi azzurro ¶ che d'un
30
1321
fu la mia, quando vidi ch'i' era ¶ ne
31
1321
d'ogne parte, e vidi spenta ¶ ogne veduta fuor
32
1321
stoscio, ¶ però ch'i' vidi fuochi e senti' pianti
33
1321
tutto mi raccoscio. ¶ E vidi poi, ché nol vedea
34
1321
A la man destra vidi nova pieta, ¶ novo tormento
35
1321
per lo sasso tetro ¶ vidi demon cornuti con gran
36
1321
quindi giù nel fosso ¶ vidi gente attuffata in uno
37
1321
con l'occhio cerco, ¶ vidi un col capo sì
38
1321
tua virtù comparte! ¶ Io vidi per le coste e
39
1321
d'angoscioso pianto; ¶ e vidi gente per lo vallon
40
1321
tutto; ¶ ma io nol vidi, né credo che sia
41
1321
nostra imagine di presso ¶ vidi sì torta, che 'l
42
1321
indugia 'l partire: ¶ e vidi dietro a noi un
43
1321
medesimi questo canta.] ¶ Io vidi già cavalier muover campo
44
1321
per loro scampo; ¶ corridor vidi per la terra vostra
45
1321
vostra, ¶ o Aretini, e vidi gir gualdane, ¶ fedir torneamenti
46
1321
sì diversa cennamella ¶ cavalier vidi muover né pedoni, ¶ né
47
1321
sotto i bollori. ¶ I' vidi, e anco il cor
48
1321
rendere, ¶ ch'io li vidi venir con l'ali
49
1321
passo procedi». ¶ Ristetti, e vidi due mostrar gran fretta
50
1321
mastro ¶ quand' io li vidi sì turbar la fronte
51
1321
piglio ¶ dolce ch'io vidi prima a piè del
52
1321
pinse; ¶ ch'io 'l vidi uomo di sangue e
53
1321
lo 'nferno scuri ¶ non vidi spirto in Dio tanto
54
1321
più verbo; ¶ e io vidi un centauro pien di
55
1321
ché io che 'l vidi, a pena il mi
56
1321
di là dura. ¶ Io vidi intrar le braccia per
57
1321
a ciò ch'io vidi, ¶ e più lo 'ngegno
58
1321
lito e l'altro vidi infin la Spagna, ¶ fin
59
1321
suono uscie. ¶ Quando mi vidi giunto in quella parte
60
1321
pieno ¶ ch'i' ora vidi, per narrar più volte
61
1321
o lulla, ¶ com' io vidi un, così non si
62
1321
condanna ¶ e cu' io vidi su in terra latina
63
1321
riguardar lo stuolo, ¶ e vidi cosa ch'io avrei
64
1321
del sentirsi pura. ¶ Io vidi certo, e ancor par
65
1321
si rimanga; ¶ ch'io vidi lui a piè del
66
1321
le lor persone. ¶ Io vidi due sedere a sé
67
1321
schianze macolati; ¶ e non vidi già mai menare stregghia
68
1321
membra umane, ¶ quant' io vidi in due ombre smorte
69
1321
altri mal nati. ¶ Io vidi un, fatto a guisa
70
1321
volsimi a' piedi, e vidi due sì stretti, ¶ che
71
1321
argento de' Franceschi: ¶ "Io vidi", potrai dir, "quel da
72
1321
da ello, ¶ ch'io vidi due ghiacciati in una
73
1321
gran maraviglia ¶ quand' io vidi tre facce a la
74
1321
secondo, ¶ tanto ch'i' vidi de le cose belle
75
1321
l'altro polo, e vidi quattro stelle ¶ non viste
76
1321
Carro già era sparito, ¶ vidi presso di me un
77
1321
a farsi belle. ¶ Io vidi una di lor trarresi
78
1321
essere abbandonato, quand' io vidi ¶ solo dinanzi a me
79
1321
lo buon Marzucco forte. ¶ Vidi conte Orso e l
80
1321
quindi seder cantando anime vidi, ¶ che per la valle
81
1321
dentro è leggero. ¶ Io vidi quello essercito gentile ¶ tacito
82
1321
palido e umìle; ¶ e vidi uscir de l'alto
83
1321
fui di sotto, e vidi un che mirava ¶ pur
84
1321
mi piacque ¶ quando ti vidi non esser tra ' rei
85
1321
si liscia. ¶ Io non vidi, e però dicer non
86
1321
li astor celestïali; ¶ ma vidi bene e l'uno
87
1321
fesso che muro diparte, ¶ vidi una porta, e tre
88
1321
guarda'mi innanzi, e vidi ombre con manti ¶ al
89
1321
di quel ch'i' vidi poi; ¶ ché, quando fui
90
1321
sentire. ¶ Tra l'altre vidi un'ombra ch'aspettava
91
1321
per noi condannato?». ¶ Poi vidi genti accese in foco
92
1321
per quel ch'io vidi di color, venendo, ¶ cui
93
1321
quinto giro fui dischiuso, ¶ vidi gente per esso che
94
1321
scopersi la vita bugiarda. ¶ Vidi che lì non s
95
1321
ch'io però non vidi un atto bruno. ¶ Vidi
96
1321
vidi un atto bruno. ¶ Vidi per fame a vòto
97
1321
col rocco molte genti. ¶ Vidi messer Marchese, ch'ebbe
98
1321
allora vòlto in laci. ¶ Vidi gente sott' esso alzar
99
1321
e rossi, ¶ com' io vidi un che dicea: «S
100
1321
caler non meno; ¶ e vidi spirti per la fiamma
101
1321
pur a tanto indizio ¶ vidi molt' ombre, andando, poner
102
1321
a' miei poeti, e vidi che con riso ¶ udito
103
1321
passi diedi sosta, ¶ e vidi le fiammelle andar davante
104
1321
tutto il pertrattato nodo ¶ vidi due vecchi in abito
105
1321
mi fé paura. ¶ Poi vidi quattro in umile paruta
106
1321
date lilïa plenis!'. ¶ Io vidi già nel cominciar del
107
1321
necessità qui si registra, ¶ vidi la donna che pria
108
1321
trovata sola ¶ sopra me vidi, e dicea: «Tiemmi, tiemmi
109
1321
a forza mi rimossi), ¶ vidi 'n sul braccio destro
110
1321
tal torna' io, e vidi quella pia ¶ sovra me
111
1321
del plaustro ¶ che legar vidi a la biforme fera
112
1321
va remoto, ¶ com' io vidi calar l'uccel di
113
1321
or da orza. ¶ Poscia vidi avventarsi ne la cuna
114
1321
pria venuta, ¶ l'aguglia vidi scender giù ne l
115
1321
ambo le ruote, e vidi uscirne un drago ¶ che
116
1321
non li fosse tolta, ¶ vidi di costa a lei
117
1321
prende ¶ fu' io, e vidi cose che ridire ¶ né
118
1321
in sul sinistro fianco ¶ vidi rivolta e riguardar nel
119
1321
si dischiava, ¶ giunto mi vidi ove mirabil cosa ¶ mi
120
1321
occhi torsi; ¶ e nulla vidi, e ritorsili avanti ¶ dritti
121
1321
donna mia ch'i' vidi far più bella. ¶ E
122
1321
più cose divise. ¶ Io vidi più folgór vivi e
123
1321
quel ch'i' or vidi - e ritegna l'image
124
1321
la cima; ¶ e legno vidi già dritto e veloce
125
1321
l viso dipinto; ¶ e vidi quel d'i Nerli
126
1321
nel tempo nascosa. ¶ Io vidi li Ughi e vidi
127
1321
vidi li Ughi e vidi i Catellini, ¶ Filippi, Greci
128
1321
calare, illustri cittadini; ¶ e vidi così grandi come antichi
129
1321
Arrigucci. ¶ Oh quali io vidi quei che son disfatti
130
1321
e qual io allor vidi ¶ ne li occhi santi
131
1321
suo foco veloce». ¶ Io vidi per la croce un
132
1321
de l'alto Macabeo ¶ vidi moversi un altro roteando
133
1321
per atto, segnato; ¶ e vidi le sue luci tanto
134
1321
m'avea ricolto. ¶ Io vidi in quella giovïal facella
135
1321
d'oro distinto. ¶ E vidi scendere altre luci dove
136
1321
collo d'un'aguglia vidi ¶ rappresentare a quel distinto
137
1321
mai compreso; ¶ ch'io vidi e anche udi' parlar
138
1321
lucidi lapilli ¶ ond' io vidi ingemmato il sesto lume
139
1321
ch'io di coruscar vidi gran feste. ¶ Poi appresso
140
1321
mi ricorda ¶ ch'io vidi le due luci benedette
141
1321
seguiva la mia luce. ¶ Vidi anche per li gradi
142
1321
li occhi ritornai, ¶ e vidi cento sperule che 'nsieme
143
1321
dito, in quant' io vidi 'l segno ¶ che segue
144
1321
le sette spere, e vidi questo globo ¶ tal, ch
145
1321
si puote veramente probo. ¶ Vidi la figlia di Latona
146
1321
Iperïone, ¶ quivi sostenni, e vidi com' si move ¶ circa
147
1321
onde mei che dinanzi vidi poi; ¶ e quasi stupefatto
148
1321
quarto lume ch'io vidi tra noi. ¶ E la
149
1321
desiderai questo concilio; ¶ e vidi lui tornare a tutt
150
1321
avea guardato prima ¶ i' vidi mosso me per tutto
151
1321
s'adocchi, ¶ un punto vidi che raggiava lume ¶ acuto
152
1321
La bellezza ch'io vidi si trasmoda ¶ non pur
153
1321
primo giorno ch'i' vidi il suo viso ¶ in
154
1321
si fosser difesi; ¶ e vidi lume in forma di
155
1321
faville, sì ch'io vidi ¶ ambo le corti del
156
1321
Dio, per cu' io vidi ¶ l'alto trïunfo del
157
1321
dir com' ïo il vidi! ¶ Lume è là sù
158
1321
al lume intorno intorno, ¶ vidi specchiarsi in più di
159
1321
credea veder Beatrice e vidi un sene ¶ vestito con
160
1321
occhi sù levai, ¶ e vidi lei che si facea
161
1321
monte ¶ con li occhi, vidi parte ne lo stremo
162
1321
fulgore e d'arte. ¶ Vidi a lor giochi quivi
163
1321
a veder Cristo». ¶ Io vidi sopra lei tanta allegrezza
164
1321
consunsi! ¶ Nel suo profondo vidi che s'interna, ¶ legato
165
1321
nodo ¶ credo ch'i' vidi, perché più di largo
166
1321
a quel ch'i' vidi, ¶ è tanto, che non