parole scritte
interroga:  SCRIPTA  ·  BSU  ·  CIVITA

itinerario verbale


pensieri verbali


Bibliografia dei giornali lombardi satirici e umoristici

291. MILAN-CAPRICE
sottotitolo
Hebdomadaire, illustré. Journal humoristique, drôlatique, littéraire et théâtral.
luogo
Milano.
durata
Décembre 1873 (a. I) - du 22 au 30 juin 1874 (a. II, n. 25*).
periodicità
Mensile; poi: settimanale.
direttore
Nessuno; poi: Clément Arbib; poi: directeur-propriétaire.
gerente
Ercole Azzi.
stampatore
Milano, Tipografia Commercio di G. Brambilla; poi: Imprimerie J. Civelli.
pagine
4.
formato
Da 43x30 cm a 48x32 cm.
prezzo
20 centesimi; poi: 10 centesimi.
abbonamento
16 franchi a Milano, 18 franchi in Italia.

Posato giornale umoristico nato per assecondare gli estimatori "de la langue française et de son esprit particulier". Si riprometteva di parlare, naturalmente "en français, de choses de Milan e du reste de l'Italie d'abord, de choses de France ensuite".
Fra le rubriche si segnalano Théâtres, Cascades (storielle), Un peu de politique, Petit dictionnaire milanais-français (espressioni idiomatiche milanesi tradotte in francese), Mirlitons littéraires (aforismi e citazioni) e Type milanais. Quest'ultima rubrica consisteva in una rassegna di caricature garbate e spesso assai pregevoli, fra le quali è il caso di segnalare quelle di Belinzaghi, dei fratelli Branca (artefici del famoso fernet), di Cavallotti, Mengoni, Ponchielli, Righetti. Le immagini erano firmate da Pilottell e da Gilles, già illustratore del «Graphicus» di Londra.

bibliografia
Giuseppe Farinelli (a cura di), La pubblicistica nel periodo della scapigliatura, Milano, 1984.
raccolte
Biblioteca nazionale centrale - Firenze: alluvionato. Lo schedone amministrativo lo dà per cessato col numero 26. Biblioteca nazionale Braidense - Milano.