parole scritte
interroga:  SCRIPTA  ·  BSU  ·  CIVITA

itinerario verbale


pensieri verbali


Bibliografia dei giornali lombardi satirici e umoristici

362. IL PROCESSO DI MANTOVA
luogo
Mantova.
durata
11 aprile 1909.
stampatore
Mantova, Litografia Perigozzi.
pagine
4.
formato
44x32 cm.
prezzo
10 centesimi.

Successivamente alle elezioni politiche del 7 marzo 1909, Giuseppe Scalarini (il foglio è interamente manoscritto e illustrato di suo pugno) pubblicò questo gustoso «Processo», nel quale la città di Mantova viene trascinata sul banco degli imputati per aver liquidato politicamente il candidato conservatore Oreste Mantovani, sostenuto dall'Associazione agraria mantovana, a vantaggio del candidato democratico Ugo Scalori.

- Come vi chiamate?
- Mantova.- [...]
- Lo sapete di che cosa siete accusata? -
- Nossignore. -
- Ebbene, ve lo dirò io: siete accusata di avere, la sera del 7 marzo, con premeditazione, ucciso il deputato Mantovani, con numerosi colpi di scheda.


Segue l'interrogatorio dei testi, fra i quali si distingue la deposizione del conte Antonio Arrivabene:

- Lei fa parte dell'Agraria? -
- Sissignore. -
- Come? -
- Come contadino: aro la terra. -
- E poi? -
- Poi ho l'incarico di estirpare dai campi la fillossera, le leghe, la peronospora, i socialisti, le mosche olearie e le altre erbe nocive. -


Dopo le arringhe dell'accusa e della difesa giunge infine la sentenza di condanna che costringe Mantova a subire due mesi di commissariamento.
La vasta eco suscitata dall'inaspettata sconfitta politica del candidato più favorito stimolò l'uscita di altri numeri unici dedicati a questo argomento; cfr. «Mantova in appello» (n. 252) e «Al 739» (n. 415).

raccolte
Biblioteca comunale Teresiana - Mantova. Biblioteca dell'Istituto mantovano di storia contemporanea - Mantova.