parole scritte
interroga:  scripta  ·  bsu  ·  civita

il corpus SCRIPTA


esplorazioni verbali


invenzioni verbali


Alessandro Manzoni, Il conte di Carmagnola, 1820

concordanze di «Ei»

nautoretestoannoconcordanza
1
1820
che a ciò mandollo ¶ ei l'ha nomato, ed
2
1820
amistà. Tale arra intanto ¶ ei ci dà della sua
3
1820
odia... e lo teme: ei sa che il può
4
1820
pace restar noi consentiamo, ei sente ¶ che sia per
5
1820
mortal sia la ferita. Ei volle ¶ spezzar quest'arme
6
1820
e dell'onor, ch'ei puote ¶ correr certo del
7
1820
nol lasciai che quando ¶ ei mi v'astrinse. Ei
8
1820
ei mi v'astrinse. Ei mi balzò dal grado
9
1820
e in questo ancora ¶ ei mi tese un agguato
10
1820
del presente e vergognosi. ¶ Ei conosce il periglio; indi
11
1820
Beato il primo ¶ ch'ei chiamerebbe amico! Egli sicuro
12
1820
che si sente percosso, ei non la trova ¶ che
13
1820
fuor che le prede. Ei nella rocca intanto, ¶ o
14
1820
il momento della guerra ei vuole ¶ sceglierlo, ei solo
15
1820
guerra ei vuole ¶ sceglierlo, ei solo; e non è
16
1820
senno, ¶ né l'animo. Ei ci vuole ad uno
17
1820
perché lasciasse il Duca. ¶ Ei fu l'offeso; e
18
1820
perché tutto in esse ¶ ei s'è dipinto; e
19
1820
nelle ¶ più difficili strette ei ci abbandoni ¶ sdegnato, e
20
1820
e a cui ¶ quindi ei minor non potea mai
21
1820
sono: ¶ quando sien fidi, ei basta. Ho io proposto
22
1820
dello Stato in mano? ¶ Ei diritto, anderà; tale io
23
1820
io diviso. ¶ Ma s'ei si volge al rio
24
1820
suo. Che un giorno ei voglia ¶ dall'altezza calar
25
1820
e sempre all'uopo ei mi fuggì di mente
26
1820
ha detto: io voglio, ei sente esser più assai
27
1820
peggio ¶ noto al nemico. Ei qui ci trasse: un
28
1820
a poco a poco ei venne, e coi consigli
29
1820
e di cor scemato ei fia, ¶ pria che si
30
1820
Se l'urto primo ei sostener non puote, ¶ ha
31
1820
colpi è d'uopo: ei con un sol ne
32
1820
segno, o Sforza, ¶ ch'ei brama una battaglia. ¶ SFORZA
33
1820
ma non s'accerchia; ei spazza ¶ innanzi a sé
34
1820
i dispersi. Ma s'ei dura incontro ¶ l'impeto
35
1820
tanto. - Il giorno ¶ ch'ei non mi volle udir
36
1820
lo scontro ¶ incominciato; quando ei fia, correte ¶ alle spalle
37
1820
i campi che arati ei non ha; ¶ così udresti
38
1820
gioconda novella recò? ¶ Donde ei venga, infelici, il sapete
39
1820
per questo a sfidarvi ei discende; ¶ e voglioso a
40
1820
letizia e il guiderdone. ¶ Ei sarà pari al merto
41
1820
antica ¶ cortesia della guerra,... ei che sapria ¶ esser piuttosto
42
1820
certo io sono ¶ ch'ei non volea questa battaglia
43
1820
s'inseguisse il vinto: ¶ ei ricusò. ¶ SECONDO COMMISSARIO ¶ Ma
44
1820
che rispose? ¶ PRIMO COMMISSARIO ¶ Ei vuole ¶ assicurarsi delle rocche
45
1820
vuole ¶ assicurarsi delle rocche... ei teme... ¶ SECONDO COMMISSARIO ¶ Cauto
46
1820
Tal nemico mostrarglisi, ch'ei brami ¶ d'averlo amico
47
1820
averlo amico ancor? S'ei non potesse ¶ tutto staccare
48
1820
gli comanda ¶ ciò ch'ei medesmo gl'inspirò, più
49
1820
altro almen ci guideranno. Ei trama ¶ certo. Colui che
50
1820
o pensa a diventarlo ei stesso. ¶ No: da Filippo
51
1820
stesso. ¶ No: da Filippo ei non è sciolto in
52
1820
suo; gradire ¶ che ch'ei ne faccia; chiedergli soltanto
53
1820
Ma siamo a tempo? Ei già sospetta. ¶ SECONDO COMMISSARIO
54
1820
voto non già: giudice ei non conosce ¶ fuor che
55
1820
parea: potea parerlo allora. ¶ Ei discioglie i prigioni, insulta
56
1820
presa, ¶ basta sol ch'ei v'accorra; ei non
57
1820
ch'ei v'accorra; ei non v'accorre. ¶ Giunge
58
1820
di costui, che reso ¶ ei s'è tremendo a
59
1820
tenti; ognun risolve ¶ ch'ei si prevenga, e tosto
60
1820
sarà cagion perché impunito ei vada? ¶ Sola una strada
61
1820
l'ingannator s'inganna. ¶ Ei ci astrinse a tenerla
62
1820
un uso, ¶ qual ch'ei sia, della guerra? ed
63
1820
ordita ¶ ignaro il Conte; ei non fu chiesto a
64
1820
suoi compagni ¶ il persuada. Ei che tentar potria? ¶ Al
65
1820
il vel di consultarlo ei sia ¶ richiamato a Venezia
66
1820
bramate ¶ che a voto ei vada: non è ver
67
1820
dalle nostre man vivo ei non esca. ¶ Il traditor
68
1820
volpi ¶ stesse. in sospetto, ei penserà che Marco ¶ è
69
1820
credetti, o volli ¶ credergli; ei la nomò perché comprese
70
1820
a goccia a goccia ei fea ¶ scender sull'alma
71
1820
da men di loro! ¶ Ei non gli sono amici
72
1820
strinse; ed or ch'ei dorme, ¶ e il nemico
73
1820
sopra, io la ritiro: ¶ ei si desta, e mi
74
1820
cerca; io son fuggito! ¶ Ei mi dispregia, e more
75
1820
atroce!... Io li ringrazio; ei m'hanno ¶ statuito un
76
1820
hanno ¶ statuito un destino; ei m'hanno spinto ¶ per
77
1820
fu; che di chiunque ei sia, ¶ da te l
78
1820
la miglior scelta ancora. Ei vi abbandona ¶ Bergamo e
79
1820
le han fatte vostre: ei non può tanto offrirvi
80
1820
confidate in lui: ¶ tutto ei possa tentar; nulla si
81
1820
gli date; ¶ stretto conto ei ne renda. Io non
82
1820
a me non giunge: ¶ ei non è mio; chi
83
1820
gaudio sonerà. Non puote ¶ ei più tardar; da questo
84
1820
per fermar la pace. ¶ Ei sarà nostro, e per
85
1820
un batter di remi... ei cresce... ei cessa... ¶ Si
86
1820
di remi... ei cresce... ei cessa... ¶ Si spalancan le
87
1820
le porte... ah! certo ei giunge: ¶ o madre, io
88
1820
accusa ¶ di tradimento. ¶ ANTONIETTA ¶ Ei traditore? ¶ MATILDE ¶ Oh padre
89
1820
l'hanno ucciso! ¶ GONZAGA ¶ Ei vive; ¶ ma la sentenza
90
1820
sentenza è proferita. ¶ ANTONIETTA ¶ Ei vive? ¶ Non pianger, figlia
91
1820
v'affida ¶ due derelitte: ei v'era amico: andiamo
92
1820
rammentarlo ¶ sapremo. Ah! certo ei non pregò; ma noi
93
1820
querele? ¶ E Marco, anch'ei m'avria tradito! Oh
94
1820
che per voi sole ei m'è tremendo. Avvezzo
95
1820
fa cader la sventura, ei dona ancora ¶ il cor
96
1820
tranquilli se non lieti: Ei certo ¶ te li prepara